PROGRAMMA ELETTORALE

PROGRAMMA ELETTORALE

La lista “Uniti per crescere”, pone come interlocutori privilegiati i cittadini di Episcopia. Tra le diverse realtà territoriali, il Comune rappresenta il livello più vicino al cittadino, l’istituzione a cui i cittadini si rivolgono, in cui si riconoscono e si identificano. Il legame con il territorio rappresenta la forza propulsiva, il valore aggiunto della nostra lista. I territori – e quindi anche i Comuni – devono ritornare ad essere considerati come luoghi attivi, non passivi, perché soggetti ai trasferimenti (fiscali) dalle istituzioni centrali, luoghi dove si svolge quotidianamente la vita dei cittadini, permettendo loro di  vivere bene ed in tranquillità.

Le elezioni comunali rappresentano, nel nostro sistema istituzionale, uno dei momenti di più alta partecipazione civica dei cittadini, perché il Comune è il luogo simbolo dove si manifestano la partecipazione democratica e la crescita sociale di una Comunità. Il cittadino si identifica nel Comune dove vive, sviluppando una forte consapevolezza ad una partecipazione attiva, con il proprio voto democratico, al miglioramento dell’attività amministrativa del proprio Comune, ed indirettamente al miglioramento della qualità della propria vita.

Il programma che la nostra lista presenta non si articola in una serie di promesse elettorali più o meno realizzabili, ma intende stabilire le linee guida sulla base delle quali la nostra amministrazione si propone di poter lavorare nel prossimo quinquennio. Perseguiremo in particolare quei principi di solidarietà, di uguaglianza, di ricerca e recupero dei valori costituzionali che, anche l’Amministrazione di un piccolo Comune come il nostro, può perseguire facendo leva su trasparenza e partecipazione.

1) Trasparenza: intendiamo portare a conoscenza dei cittadini amministrati le problematiche e gli obiettivi che saranno perseguiti dall’amministrazione. Il cittadino sarà quindi protagonista in prima persona della vita amministrativa del Comune.

2) Partecipazione: intendiamo la capacità di soggetti singoli, aggregati, enti o associazioni di intervenire direttamente nella GESTIONE della (“res publica”) cosa pubblica al fine di perseguire il bene comune, con le loro idee e professionalità.

Nel dettaglio e in conformità dei principi sopra espressi, l’attività amministrativa del prossimo quinquennio dovrà far fronte alle priorità di seguito descritte:

Tematiche sociali, futuro e lavoro 

Il sociale rappresenta la parte più importante e allo stesso tempo di più difficile realizzazione. Sarà nostro scopo non solo implementare le attività già esistenti, quali il sostentamento delle fasce più deboli, ma cercheremo di andare incontro alle esigenze di una fascia sempre più ampia della popolazione, cercando di distribuire le risorse presenti in base ad un aggiornamento dei criteri utilizzati alla congiuntura economica attuale.

E’ compito di una buona amministrazione porsi al servizio della persona individuandone i bisogni e provvedendo a soddisfarli. Il nostro ulteriore impegno sarà centrato sullo sviluppo di nuove progettazioni nell’ambito di associazioni di volontariato attivando progetti rivolti alla fascia dei giovani, anziani e diversamente abili. Per muoversi in tal direzione, l’Amministrazione si prefigge lo scopo di impegnarsi nell’ istituzione di un’assemblea comunale nell’ambito della quale si discuta delle problematiche legate al mondo giovanile, in cui si ascoltino le esperienze e le esigenze dei giovani e si lavori per la loro formazione e valorizzazione; cercheremo di creare una nuova  concezione della cultura e dello sport, come strumenti di promozione sociale, con realizzazione di nuove strutture (palazzetto polivante)  e riqualificazione delle strutture esistenti destinati ai giovani. Lo sport e le attività delle associazioni saranno dunque, nei limiti del possibile, al centro delle nostre attenzioni. Lo sport deve essere inteso come base culturale, terreno fertile per l’insegnamento del rispetto delle regole e del viver sano: l’amministrazione si propone di sostenere i giovani che fanno sport, utilizzando il denaro erogato alle associazioni sportive per tale fine.

Valorizzazione degli apporti dell’associazionismo, della cooperazione sociale e del volontariato. Una volta sostenuto il presente con misure efficaci, una buona amministrazione deve pensare anche a creare il futuro del proprio paese: il lavoro, a cui sono collegate le tematiche sociali, è uno dei principali problemi di “Uniti per crescere”.  Per far fronte alle difficoltà dell’economia del nostro paese, “Uniti per crescere”, propone, oltre all’incentivazione e al supporto alle aziende già presenti sul nostro territorio, l’apertura verso nuove tipologie di produzione. Noi proponiamo che l’Amministrazione comunale si impegni ad attirare nel nostro territorio, anche attraverso bandi europei, grandi aziende operanti in settori trainanti dell’economia offrendo loro la possibilità di investire nel nostro Comune, offrendo loro degli incentivi sia sul piano dell’imposizione fiscale che sul piano dell’offerta di personale specializzato.

Politiche per i giovani

I giovani sono la vera risorsa del territorio, la nostra lista intende perseguire politiche giovanili a tutto campo.

Sarà impegno prioritario dell’Amministrazione predisporre progetti specifici per creare possibilità di occupazione per le giovani generazioni mediante la valorizzazione delle peculiarità culturali locali paesaggistiche, artigianali, turistiche enogastronomiche ed agricole attraverso programmi da sostenere con finanziamenti Regionali e della Comunità Europea.

I giovani rappresentano il futuro di ogni società. Non casualmente, in tutte le società ad essi è riservato l’investimento maggiore in termini assoluti. Per far fronte alla carente comunicazione fra le famiglie, gli uffici comunali e le direzioni scolastiche noi potenzieremo il canale di comunicazione continuo e permanente tra amministrazione, organi scolastici e genitori, istituendo, inoltre, un unico referente comunale che quotidianamente raccolga i problemi che si presentano, permettendo, così, una rapida soluzione di questi.

 Politiche per gli anziani e i disabili

Se i giovani rappresentano il futuro, gli anziani rappresentano il passato e la memoria della società nonché il suo fattore identitario.

Nella dinamica demografica del paese, gli anziani sono già oggi una parte numericamente importante, destinati a diventarlo ancora di più. La misura della civiltà di una società è data dalla cura che essa ha dei suoi anziani e dei suoi disabili.

Gli anziani con il loro bagaglio di esperienze e conoscenze del territorio, potranno contribuire alla crescita dei giovani interagendo con loro allo scopo di mantenere vive le tradizioni e la storia della nostra Episcopia.

Vanno però considerate anche le emergenze di natura assistenziale, in tal senso l’Amministrazione, si muoverà su linee guida che favoriscano l’assistenza domiciliare e tutti quei servizi che consentano all’anziano autosufficiente di poter vivere la propria vita nell’ambito familiare e nel proprio ambiente abituale.

 Territorio e turismo

La nostra lista perseguirà quelle linee guida di sviluppo sostenibile a livello turistico e di conservazione territoriale, incoraggiare le produzioni tipiche adoperandoci per snellire le procedure burocratico amministrative nella consapevolezza che la tutela e la valorizzazione del territorio avranno indubbiamente una ricaduta anche nella creazione di posti di lavoro sostenendo le attività economiche già in atto e creando i presupposti per la nascita di nuove attività nel settore turistico.

 Politiche per l’ambiente e l’energia

In generale, l’obiettivo che ci poniamo è quello di passare progressivamente dall’attuale economia sviluppista e di consumismo esasperato a un’economia dello sviluppo sostenibile.

Una buona amministrazione non può essere cieca davanti al problema energetico: promuovere e investire sulle energie rinnovabili sono due punti imprescindibili per chi voglia amministrare in loco per il bene dei cittadini. La volontà della lista “Uniti per crescere” è quella di rivedere i regolamenti urbanistico ed edilizio allo scopo di promuovere ed incentivare tutte le forme di energia rinnovabile, siano queste di natura solare o eolica, fermo restando il principio della salvaguardia paesaggistica ed ambientale del territorio.

L’ambiente e la natura sono la nostra casa.

Dobbiamo imparare ad averne rispetto e a trattarli con cura.

Perciò “Uniti per crescere” intende:

  1. Incrementare la raccolta differenziata per diminuire il conferimento dell’umido in discarica e contenere i costi;
  2. Incoraggiare la pratica del compostaggio da giardino;
  3. Aprire un moderno ed efficace Centro di Raccolta con realizzazione di un’isola ecologica. Tutto questo condurrà a un considerevole aumento della raccolta differenziata. Un risultato sicuramente migliore che favorirà un maggiore recupero di materiali che altrimenti finirebbero in discarica o nell’inceneritore, e risparmiare nei costi di smaltimento dei rifiuti;
  4. Agire nel più assoluto rispetto per l’ambiente.

Sviluppo urbanistico

Quello che proponiamo è una crescita del paese che sia basata sulla valorizzazione del centro storico, con il recupero delle costruzioni già esistenti puntando però fortemente sulla eco-sostenibilità delle costruzioni con sgravi fiscali sugli oneri di urbanizzazione.  Si rende necessario adottare quelle misure amministrative utili ad una ridisegnazione dell’area PIP nella pianta Urbanistica del Comune, come l’eventuale cambio di destinazione d’uso della stessa, o la cessione a terzi soggetti, mantenendo però inalterata l’attuale destinazione. Proponiamo pertanto,

  • l’ impegno ad affidare l’esecuzione dei sondaggi geologici ed indizione della II Conferenza di Pianificazione e successiva adozione ed approvazione del Regolamento Urbanistico;
  • il miglioramento e la sistemazione della viabilità esistente, urbana e rurale;
  • ricostruzione dei marciapiedi con abbattimento delle barriere architettoniche per consentire alle persone diversamente abili l’accesso ai servizi e garantire loro pari dignità;
  • il miglioramento dell’impianto di illuminazione esistente con illuminazioni a LED a basso consumo di energia elettrica e l’ampliamento della rete di illuminazione pubblica;
  • applicazione del Piano dei colori già vigente;
  • attivazione impianto di depurazione C. da Manca di Basso (opera incompiuta);
  • ampliamento dell’area cimiteriale;
  • potenziamento della fibra ottica per migliorare i servizi di rete/TV;
  • individuazione e relativa costruzione di un’area terminal-bus per consentire ai pullman di linea una fermata anche ad Episcopia;
  • riperimetrazione area Parco;
  • progettazione e costruzione di bagni pubblici;

Politiche intercomunali

Il nostro Comune fa parte di una rete di istituzioni analoghe che operano nel loro ambito in piena libertà. Tuttavia, le opere sovracomunali richiedono un rapporto di cooperazione tra Comuni che, oltre a quella per le opere strutturali, può anche esprimersi in consorzi finalizzati alla realizzazione di economie di scala.

“Uniti per crescere” intende:

  1. stabilire un dialogo costante con le amministrazioni vicine per coordinare politiche e azioni amministrative convergenti;
  2. stabilire un dialogo alla pari e senza timidezze con le istituzioni locali di livello sovracomunale (Provincia e Regione).
  3. promuovere la creazione di un network intercomunale di informatica distribuita per la gestione digitale di servizi comunali (catasto, ufficio tecnico, anagrafe, elettorale ecc.).

 Sicurezza per il cittadino

Sempre più spesso i comuni sono chiamati a occuparsi del problema sicurezza. Nei confronti della lotta alla criminalità l’Amministrazione Comunale ha poteri molto limitati. Tuttavia ci sono alcune cose che, con la collaborazione dei cittadini, possono essere fatte.

Un ruolo importante è svolto sicuramente dalla Polizia Locale, che, tra le altre cose, svolge anche funzione di presidio del territorio, attraverso l’ascolto e il dialogo con il cittadino, molto importanti sono anche le azioni contro l’emarginazione sociale, il vandalismo e l’imbarbarimento; gli interventi sulla qualità urbana, l’illuminazione e il decoro; le informazioni ai cittadini su come prevenire i reati.

Infine è utile favorire le relazioni sociali tra cittadini, per creare quella rete di solidarietà e collaborazione utile a prevenire episodi criminosi.

Eventuali soluzioni possono essere:

  1. Potenziare il presidio del territorio attraverso l’installazione di dispositivi di telecontrollo su tutti i varchi di ingresso nel paese;
  2. Rafforzare la collaborazione e il sostegno alle forze dell’ordine nell’azione di contrasto e d’indagine;
  3. Valorizzare il ruolo dell’agente di Polizia Locale utilizzando pienamente le sue potenzialità professionali come la conoscenza del territorio e il rapporto fiduciario con i cittadini, incentivandolo nelle attività di educazione nelle scuole e di sensibilizzazione dei ragazzi verso comportamenti di civile convivenza;
  4. Promuovere attività d’informazione e sensibilizzazione dei cittadini sui comportamenti da adottare per la prevenzione dei reati.

I nostri buoni propositi potranno concretizzarsi solo grazie al vostro sostegno!!!!!